The China Study – Le Ricette – Libro di Leanne Campbell

0
0
0
0
0
oppure copia il link


The China Study - Le Ricette - Libro
[Novità] Il libro di ricette per la dieta del Dott. Campbell

The China Study è considerato uno dei libri più importanti sull’alimentazione e sta cambiando le abitudini alimentari di tantissimi italiani.

Naturalmente la comprensione di cosa avviene nel corpo a seconda di cosa vi si introduce viene data dallo studio del Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco, ma queste ricette possono rientrare benissimo nella dieta di transizione del Sistema della Dieta Senza Muco di Arnold Ehret,

Ci rivela come una dieta a base di proteine animali abbia effetti dannosi sulla nostra salute: dall’obesità al diabete, dalle malattie cardiache al cancro. Ci indica come, invece, una dieta a base vegetale abbia il potere di arrestare o invertire molte malattie e di mantenerci in perfetta salute.

Le straordinarie scoperte scientifiche contenute in The China Study sono state utilizzate per realizzare
questo imperdibile ricettario.

Scritto da Leanne Campbell, figlia di T. Colin Campbell e madre di due figli affamati,
The China Study – Le Ricette
presenta ricette vegane deliziose e facili da preparare,
senza o quasi aggiunta di grassi, sale e zucchero.
“Le ricette presentate in queste pagine sono in linea con il messaggio di salute contenuto nel libro The China Study e sono redatte con l’intenzione di aiutare i lettori a preparare pasti veloci e nutrienti dopo una lunga giornata di lavoro”
-T. Colin Campbell



The China Study - Le Ricette - Libro
Leanne CampbellThe China Study – Le RicettePer un’alimentazione sana e naturale – Oltre 120 ricette integrali e vegetali Editore: Macro Edizioni
Data di pubblicazione: Febbraio 2014
Pagine: 320
Note: con bellissime fotografie a colori
A soli € 12,33 invece di € 14,50
Sconto 15%

Più Informazioni acquistalo ora sconto 15%

Come scegliere un’ampia varietà di alimenti di origine vegetale per preparare gustose ricette

E’ importante consumare una grande varietà di vegetali allo stato naturale per ottenere una salute ottimale. Sulla base di queste informazioni l’autrice ha suddiviso le piante in otto categorie, dando per ognuna brevi informazioni sul valore nutritivo:

  • i frutti sono ricchi di vitamina C e di altre sostanze fitochimiche;
  • le granaglie abbondano di carboidrati, fibre, minerali e vitamine del gruppo B;
  • le foglie sono ben provviste di vitamine antiossidanti, di fibre e di carboidrati;
  • le radici contengono grandi quantità di carboidrati, alcune anche di carotenoidi;
  • i legumi sono una ricca fonte di proteine, fibre e ferro;
  • i fiori sono ricchi di antiossidanti e sostanze fitochimiche;
  • la frutta a guscio è carica di acidi grassi omega-3, vitamina E e proteine;
  • i funghi offrono una buona scorta di selenio e altri antiossidanti.

Dalla Focaccia dolce ai mirtilli ai Muffin al papavero e al limone, dalla Minestra aromatica di zucca al Tortino ai porri, dal Pane alle noci e uvetta all’Hamburger di ceci e spinaci, tutte le ricette di Leanne seguono alcuni principi indispensabili per la nostra salute:

  • mangiare del buon cibo sano;
  • non utilizzare integratori;
  • scegliere prodotti locali e possibilmente biologici;
  • utilizzare gli alimenti nella maniera più naturale possibile;
  • scegliere cibi integrali e poco elaborati o raffinati.
Più Informazioni acquistalo ora sconto 15%

Indice del libro

  • Prefazione
  • Introduzione
  • Il mio viaggio verso una dieta a base vegetale
  • Allevare un bambino con una dieta a base vegetale
  • Come scegliere un’ampia varietà di alimenti di origine vegetaleLa raccolta dei prodotti dell’orto: come preparare piatti squisiti
  • Programmare
  • Preservare le sostanze nutritive: accurata conservazione e preparazione degli alimenti
  • Aggiungere meno grassi, zuccheri e sale
  • Come passare a una dieta a base vegetale
  • Alimenti trattati e di origine animale
  • Il grande cambiamento: sostituzioni per creare salutari ricette a base vegetale
  • Gli strumenti dello chef
  • E ora buon viaggio!
  • Pane e Muffin
  • Per la colazione
  • Antipasti e insalate
  • Minestre
  • Panini imbottiti
  • Piatti principali
  • Contorni
  • Dessert
  • Appendice
  • Simboli nutrizionali
  • Indice analitico
  • L’autrice

acquistalo ora sconto 15%


Il mio viaggio verso una dieta a base vegetale
Alcune foto delle Ricette

Ciò che si mangia è una scelta personale, spesso basata sui cibi che ognuno di noi considera saporiti, sazianti, familiari o facilmente disponibili.

Quando mi viene chiesto di dire ciò che mangio e di motivare le mie scelte devo fermarmi a riflettere per un attimo.
Le mie personali esperienze di vita e quelle delle persone a me più vicine – soprattutto di chi si è preso cura di me quando ero bambina – mi hanno molto influenzata, così come è normale che sia.Quando ero piccola era spesso mia madre a scegliere i cibi che avrei mangiato, per il semplice fatto che era lei a cucinare e a mettere in tavola tutti i pasti consumati in famiglia.
Noi li mangiavamo con gusto: braciole di maiale con contorno di purè di patate e fagiolini, spaghetti con le polpette di carne o un bel vassoio di pollo fritto.
Spesso il pasto si concludeva con un dessert fatto in casa e il gelato.Fu solo al tempo del mio terzo anno di liceo che la nostra dieta cominciò a cambiare, come conseguenza delle ricerche che mio padre, T. Colin Campbell, avrebbe poi riportato in dettaglio nel suo libro The China Study, un bestseller internazionale.

Sulla base di questi studi nutrizionali, mio padre suggerì a mia madre di far seguire a tutta la famiglia una dieta che fosse più imperniata sugli alimenti vegetali
rispetto a quelli animali; così come famiglia abbiamo lentamente cominciato a orientarci verso un’alimentazione basata su cibi vegetali.
Invece di mettere in tavola la carne come piatto principale, mia madre cominciò a usarne sempre meno, come piatto di contorno o solo per dare alle pietanze un sapore aggiunto.
Se prima mangiavamo un bel trancio di prosciutto arrosto accompagnato dai maccheroni, da quel momento in poi a una grossa teglia di sformato di patate si aggiungevano una o due fette di prosciutto tagliato a cubetti,
e bastava per otto persone.Mia madre è sempre stata una cuoca eccezionale; da ragazzina adoravo la sua cucina.
Così quando lasciai casa per andare al college continuai a cercare i cibi familiari e confortanti della mia infanzia, che spesso comprendevano prodotti di origine animale.
Fino a quel momento le mie scelte si erano basate sulle mie voglie alimentari e sui sapori che soddisfacevano il mio palato. Con i miei compagni di college la sera tardi ordinavo spesso
la classica pizza con aggiunta di formaggio extra e salsiccia, seguita da una coppa di gelato ricoperta di crema calda al cioccolato.
Fu soltanto quando mi diplomai che cominciai a domandarmi perché mangiavo le cose che mangiavo.

Più Informazioni acquistalo ora sconto 15%

Verdure Africane

Una ricetta : Verdure Africane

The China Study – Le Ricette presenta ricette vegane deliziose e facili da preparare.
Ecco una delle sue sfiziose ricette!

Tempo di Preparazione: 15 minuti

Tempo di Cottura: 20-25 minuti

Per 6-8 Porzioni

Ingredienti

  • 2 cucchiai di brodo vegetale
  • 1 cipolla media, a dadini
  • 1 peperone verde, a dadini
  • 4 spicchi d’aglio, tritati
  • ¼ di cucchiaino di pepe di Cayenna
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 250 ml di acqua
  • 1 patata dolce, sbucciata e tagliata a cubetti
  • 200 g di spinaci sminuzzati
  • 100 g di mais
  • 4 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 1 barattolo da 450 g di pomodori pelati in dadini
  • 1 zucchino medio, sbucciato e tagliato a dadini
  • 60 g di burro di arachidi al naturale
  • sale marino e pepe nero quanto basta
  • 300 g di riso integrale bollito

Preparazione

  1. Mettete in una pentola grande da minestra 2 cucchiai di brodo vegetale, la cipolla, il peperone e l’aglio. Cuocete a fuoco medio-alto finché la cipolla e il peperone saranno teneri.
  2. Portate la fiamma a calore medio e aggiungete il pepe di Cayenna e la cannella. Cuocete per altri 1-2 minuti.
  3. Aggiungete l’acqua, la patata dolce, gli spinaci, il mais, il concentrato di pomodoro, i pomodori pelati e gli zucchini. Portate a ebollizione, abbassate la fiamma, coprite e fate sobbollire a fuoco basso per 10 minuti o finché le patate saranno tenere alla forchetta. Se necessario aggiungete altra acqua.
  4. Aggiungete mescolando il burro di arachidi, il sale e il pepe. Cuocete a fiamma media per altri 5 minuti.
  5. Versate sul riso bollito e servite
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 3.5/5 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)
0
0
0
0
0
oppure copia il link